RED

Dichiarazione che permette di usufruire di pensioni agevolate vincolate al reddito nonché delle maggiorazioni previste dalla legge.

Prestazioni legate ai redditi
1- Integrazioni al trattamento minimo
2- Maggiorazioni sociali sulle pensioni
3- Assegni di invalidità
4- Trattamenti di famiglia
5- Pensioni sociali
6- Assegni sociali
7- Prestazioni per invalidità civile

Validità: Annuale
Riferimenti e normative:
L. 23 dicembre 2000 n. 388 – L 28 icembre 2001 n. 448 art. 38.
Compiti del CAF
Trasmissione telematica all’INPS dei dati delle dichiarazioni rese dai pensionati.

ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

Autocertificazione necessaria per la richiesta di prestazioni assistenziali. A cosa serve: per le richieste di assegno maternità e nucleo, mense scolastiche, asili nido, agevolazioni tasse universitarie, prestazioni scolastiche, servizi di pubblica utilità (telefono, luce, gas), rateizzazione cartelle esattoriali, tassa rifiuti.

Dove si presenta: CAF, Enti Erogatori, Comuni, Sedi e Agenzie INPS
Documenti necessari:
1- Codice fiscale di tutti i componenti il nucleo familiare
2- Documento d’identità valido;
3- Certificato d’invalidità attestante l’handicap psico-fisico permanente per invalidità superiore al 66% (se presente nel nucleo familiare);
4- Contratto di locazione (con estremi di registrazione);
5- Ultimo MODELLO 730 o MODELLO UNICO presentato o, in mancanza d’obbligo, l’ultima certificazione dei redditi (MODELLO CU) rilasciato dal datore di lavoro o ente pensionistico;
6- Patrimonio Immobiliare e Mobiliare alla fine dell’anno precedente;
7- Estratto conto (saldo contabile) di depositi e c/c bancari e postali e giacenza media Titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi e assimilati;
8- Depositi e conti correnti bancari e postali;
9- Azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio (O.I.C.R.) italiani o esteri;
10- Partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate e non quotate in mercati regolamentati;
11- Per le imprese individuali: il valore del relativo PATRIMONIO NETTO (determinato dall’ultimo bilancio; in caso di esonero dalla redazione del bilancio determinato dal valore delle rimanenze finali più il valore dei beni ammortizzabili al netto dei relativi ammortamenti);
12- Dati di chi gestisce il patrimonio mobiliare (denominazione banca o intermediario, codice ABI);
13- Dati relativi a tutti i fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili posseduti come da VISURA CATASTALE;
14- Capitale residuo del mutuo per l’acquisto o costruzione degli immobili;
15- Contratti di assicurazione mista sulla vita;

Compiti del CAF: Rilasciare al richiedente copia della Dichiarazione Sostitutiva Unica presentata e successivamente iI calcolo ISEE rilasciato dall’’INPS.
Validità: Ha validità fino al15 gennaio dell’anno successivo

ISEU: Agevolazioni agli studenti universitari

Autocertificazione necessaria per la richiesta di prestazioni Universitarie’

Cosa richiede: Informazioni reddituali di ciascun componente il nucleo familiare, di cui:
1- Reddito complessivo;
2- Redditi di eventuali fratelli e sorelle dello studente da considerarsi al 50%;
3- Redditi o patrimoni esteri non dichiarati in Italia;
4- Residenza esterna dello studente rispetto al nucleo familiare di provenienza da almeno 2 anni con redditi da lavoro dipendente non inferiore a Euro 6.500,00;

Agevolazioni erogate agli studenti universitari
1- Esenzione totale o parziale delle tasse universitarie
2- Borse di Studio

BONUS ENERGIA

L’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dalle famiglie per la fornitura di energia elettrica. Introdotto dal Governo con DM 28/12/2007, il Bonus è stato pensato per garantire un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle che rientrano nei parametri Isee sotto elencati e quelle presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali.

Chi ha diritto: i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, con potenza impegnata fino a 3 KW (per un numero di familiari fino a 4) o fino a 4,4 KW (per un numero di familiari, con la stessa residenza fino a 4) e:
1- Appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7.500,00 euro;
2- Appartenenti ad un nucleo familiare con più di tre figli a carico e ISEE non superiore a 20.000,00 euro;
3- Presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita; in questo caso, senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

Validità: Annuale

BONUS GAS

E una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie che rientrano nei parametri Isee sotto elencati. Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dalla delibera ARG/gas 88-09 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Chi ha diritto: hanno diritto al bonus tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale, con un contratto di fornitura diretto o condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE.
1- Non superiore a 7.500,00 euro,
2- Non superiore a 20.000,00 euro per le famiglie numerose con più di tre figli a carico).

Validità: Annuale